Per avere capelli lucidi? Olio di lino è la parola magica
Articoli del blog

Per avere capelli lucidi? Olio di lino è la parola magica

L’olio di lino per i capelli è un vero toccasana, un trattamento di bellezza, utile in caso di doppie punte, capelli sottili, danneggiati e, anche, per domare capelli crespi e dare morbidezza. Come utilizzarlo? Il primo consiglio è di farne un uso modico perché, essendo grasso, potrebbe creare un fastidioso effetto untuoso, appesantendo i vostri capelli. Possiamo utilizzarlo in vari modi, usandolo da solo come impacco oppure con altri ingredienti, ad esempio: olio di cocco, di oliva, di macadamia o di avocado, a seconda del risultato che si vuole ottenere e del tipo di capello. E’ un ottimo impacco prima dello shampoo e, in questo caso, dovete massaggiarlo sulle radici, distribuendolo sulle lunghezze e, poi, avvolgere la chioma con della pellicola trasparente e lasciare in posa per trenta minuti. Dopodiché si può procedere con lo shampoo. L’olio di semi di lino si può mettere anche sui capelli asciutti come un normale leave-in. Qualche goccia sulle punte e sui capelli asciutti servirà a lucidarli e ammorbidirli. Se vi aggiungiamo miele, uova e yogurt, ingredienti idratanti e nutrienti, avrete capelli di seta. Se vogliamo stimolarne la crescita uniamo dell’olio di ricino, se li abbiamo grassi, invece, olio di rosmarino. Unire un paio di gocce allo shampoo o al balsamo ne amplifica gli effetti. Adesso qualche altro trucco fondamentale: applicarlo sui capelli umidi permette di assorbirlo ancora meglio; riscaldarne qualche goccia tra le mani e massaggiarne ciocca per ciocca, non sulle radici, le renderà brillanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *